TRANSLATE

lunedì 11 luglio 2011

Ti mancano le forze? Ricaricati con il massaggio bioenergetico!

Il calo energetico è un problema molto frequente soprattutto in questa nostra società.

Si passa dall'attività frenetica ininterrotta eccedendo nello sfruttamento delle nostre risorse psicofisiche, all'immobilità totale unita ad un'iperattività mentale negativa, ottenendo come risultato una congestione di pensieri ossessivi inutili e distruttivi.

Bisognerebbe imparare ad usare la mente razionale solo come strumento utile per la sopravvivenza e per vivere nel miglior modo possibile e non sprecare energie inutili facendola lavorare in modo distruttivo dando importanza ai nostri pensieri negativi; come se fosse un motore che viene accelerato inutilmente senza la marcia ingranata, mandandolo fuori giri fino al grippaggio.

La mente dovrebbe essere usata come il disco fisso di un computer, attingendo alle informazioni che ci servono per gli innumerevoli compiti utili.

L'errore che tanti di noi facciamo è che ci identifichiamo con la mente. Crediamo di essere la nostra mente, mentre noi siamo molto di più e, come risultato la mente diventa diabolica e se ne approfitta prendendo il sopravvento...

...ma la mente non ha intelligenza! Ribadisco, non è altro che un contenitore di informazioni.


Non è così difficile imparare a stare in questo stato. 

I saggi di tutti i tempi ci insegnano che se ad esempio bevi un bicchiere d'acqua devi essere presente totalmente a quell'azione, devi sentire l'acqua che ti bagna le labbra, che passa attraverso la bocca e che scende giù nello stomaco. Devi essere quell'azione!

Quando vi capita di sedervi sul divano per un po' di relax ed i pensieri cominciano a martellarvi, provate semplicemente per qualche minuto a sentire il vostro respiro:

l'aria fresca che entra e, l'aria calda che esce visualizzando/immaginando tutto il percorso che fa fino a quando entra nei polmoni e viceversa il percorso che fa l'anidride carbonica per uscire. Questa è semplicemente meditazione!

Allargando un po' la visuale direi che un rimedio efficace per non cadere nella trappola della mente che tende a congestionarsi di pensieri negativi, è darsi alla creatività totale. Questo non vuol dire fare per forza il pittore, lo scrittore o il musicista, ma tutto ciò che facciamo andrebbe fatto in uno stato meditativo e soprattutto creativo. Anche le faccende domestiche o qualunque altra azione andrebbe svolta in questo modo.


Adesso tanti di voi staranno pensando: ma l'energia mi manca già prima dell'azione, anzi già di mattina appena sveglio/a come faccio ad attivarmi in modo positivo se già mi sento come uno straccio da buttare?
E' una pratica semplicissima di automassaggio dinamico e nonostante dura pochissimo (5-10 minuti) vi rivitalizzerà donandovi nuova energia. E' ottima da fare soprattutto al risveglio mattutino o nella pausa lavorativa ed è utile al massaggiatore prima di effettuare dei trattamenti, per aumentare il suo livello di energia.
L'azione da svolgere è picchiettare ritmicamente la superficie di tutto il corpo con le dita e le palme delle mani.
1-Stendete davanti a voi il braccio sinistro, con la palma rivolta verso il basso. Con la mano destra eseguite i picchiettamenti partendo dalla punta delle unghie fino alla spalla.
2-Ruotare il polso ed eseguire il movimento di ritorno sulla parte interna del braccio, dalla spalla fino alla mano.
3-Fate lo stesso sull'altro braccio.
4-picchiettate ora con entrambe le mani la superficie anteriore del corpo, procedendo dall'alto verso il basso: prima il busto, poi il bacino, scendendo infine lungo le cosce e le gambe per arrivare ai piedi.
5-Una volta raggiunto il dorso dei piedi, passate a picchiettare la superficie posteriore del corpo, partendo dalla parte inferiore delle gambe e risalendo lungo le cosce, i glutei, il dorso, le spalle e il collo. Per raggiungere la zona scapolare, aiutatevi spingendo con la palma della mano destra sul gomito sinistro, in modo da poter picchiettare la spalla opposta. Fate la stessa cosa per l'altra, premendo con la mano sinistra sul gomito destro.
6-Fate scivolare le mani su tutto il corpo dall'alto verso il basso, come se fosse un risciacquo.

Ovviamente per evitare i cali energetici repentini e per recuperare energia ci sono altre cose importanti da tener presente tra cui:

*Alimentazione

*Idratazione

*Riposo (qualità e giuste ore di sonno)

*Integrazione al bisogno (sali minerali, potassio, magnesio etc.)

*Attività fisica (blanda e regolare)

*Tecniche di rilassamento ed antistress

Vi ricordo che tutto ciò che scrivo è stato da me prima studiato in modo approfondito, sperimentato e suggerito a tantissime persone che mi hanno confermato i notevoli benefici, vi aggiungo che comunque non dovete fidarvi delle mie parole ma, sperimentare per un po le tecniche ed i suggerimenti e sarò lieto di leggere i vostri commenti.

Nessun commento: