TRANSLATE

lunedì 27 settembre 2010

Prevenire l'influenza con i "Rimedi Naturali"

influenza suina
Per prevenire l’influenza bisogna fare tutto il possibile per portare le nostre difese immunitarie al massimo dell’efficienza.
Per ottenere questo, che è anche alla base della nostra buona salute, si deve raggiungere prima di tutto un ottimo stile di vita: 

alimentazione sana e varia, movimento, equilibrio psicofisico (aiutarsi con tecniche di rilassamento contro lo stress), riposo (l’organismo ha bisogno di un buon sonno ristoratore ogni notte), quindi non basta dormire solo le ore giuste, almeno 7/8 ore, ma il sonno deve essere anche di qualità, rilassato e profondo.
Tornando all’influenza in modo più specifico, in autunno converrebbe integrare nella propria dieta alcuni prodotti naturali, che se usati nel modo giusto possono sicuramente funzionare come vaccino naturale.
L’echinacea (pianta di origini Nord Americane) angustifolia o purpurea, in estratto fluido analcolico per bambini e soluzione idroalcolica o come estratto secco per ragazzi e adulti, presa due o tre volte al dì per un mese, è un ottimo coadiuvante contro l’influenza, ma soprattutto è utile per la prevenzione funzionando da immunostimolante ed in modo specifico svolge un’azione antinfiammatoria, azione antiialuronidasica e cicatrizzante, azione antifungina, azione antiossidante, azione antitumorale, azione contro le infezioni delle vie aeree superiori etc.
Le quantità: “estratto fluido: 20 gocce due o tre volte al giorno per i bambini; soluzione idroalcolica 30/40 gocce 2-3 volte al dì per gli adulti; estratto secco: 1-2 compresse da 250-400 mg 2 o 2 volte al dì. Inoltre possiamo usufruire anche del decotto della radice essiccata: 7-10 g in 200 ml di acqua in decozione per 20 minuti a fuoco lento, 2-3 volte al dì. Oppure della polvere di radice essiccata: 1-2 compresse da 1 g 2-3 volte al dì.
Le quantità possono variare a secondo dei casi e del preparato quindi chiedete sempre consiglio ad un professionista del settore naturale e consultate il medico. Insieme all’echinacea durante la giornata sciogliete in bocca qualche compressa di propoli(prodotto naturale delle api) che servirà da coadiuvante contro i problemi delle vie aeree superiori svolgendo anche la sua funzione di antisettico locale, e ottima anche per l’innalzamento delle difese immunitarie.
Soprattutto nel periodo critico bisogna stare attenti al giusto apporto vitaminicoaumentando in modo particolare quello della vitamina C, usufruendo della frutta di stagione possibilmente biologica, ed eventualmente di integratori naturali (vi ricordo che prima bisogna fare rieducazione alimentare risolvendo l’eventuale disbiosi intestinale, altrimenti ci potrebbe essere una disvitaminosi cioè la carenza patologica di vitamine connessa all’incapacità dell’organismo a utilizzare le vitamine ingerite) .
Concludo l’articolo descrivendovi un decotto da preparare, per l’influenza ed in modo specifico per le affezioni catarrali.


Gli ingredienti : 

1 pizzico di malva

6 frutti (le “coccole”) di rosa canina 

1 cucchiaino di miele

mezzo limone 

1 bicchiere d’acqua

Fate bollire la rosa canina per 2 minuti. Aggiungete la malva e fate bollire per un altro minuto. Lasciate riposare per 5 minuti e filtrate. Aggiungete il succo di mezzo limone e il miele, mescolando.
Assumete mezzo bicchiere di decotto al giorno, a digiuno, per
una settimana.



Influenza e Malattie Invernali
Prezzo € 9,90

1 commento:

Francesca ha detto...

Articolo molto interessante!